12Apr2021

Firmato il protocollo per la dislessia nell'esame di avvocato

Lo scorso 12 aprile è stato sottoscritto un protocollo di intesa che consentirà ai candidati con DSA (disturbi specifici di apprendimento) di avvalersi - in sede d'esame - delle misure compensative e dispensative previste della legge n° 170 del 2010, misure che, a causa di lacune normative, al momento non sono previste nei concorsi pubblici nazionali e negli esami di abilitazione all'esercizio di professioni. Questo importante risultato è stato raggiunto grazie al lavoro congiunto di ASLA con la Corte d’Appello di Milano e l’Ordine degli Avvocati di Milano.
L’iniziativa è stata ispirata da Antonio Caterino, giovane avvocato dislessico, che supportato da ASLA, anche attraverso l'impegno dell'Avv. Barbara de Muro – coordinatrice di ASLAWomen, e dai vertici dello studio per il quale lavora (LCA), si è battuto e speso affinché si arrivasse a questo traguardo.

Il protocollo, reso noto nel corso dell'evento online, ha visto la partecipazione di:

  • Avv. Vinicio Nardo, Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Milano, 
  • Dott. Giuseppe Ondei, Presidente della Corte d'Appello di Milano, 
  • Avv. Anna Rossomando, Vice Presidente del Senato della Repubblica, 
  • Avv. Giovanni Lega, Presidente di ASLA, 
  • Avv. Barbara de Muro, Responsabile di ASLAWomen, 
  • Dott.ssa Antonella Trentin, Vice Presidente AID, 
  • Prof. Elio Borgonovi, portavoce degli Atenei Lombardi in tema di DSA, 
  • Avv. Antonio Caterino.

La sessione è stata moderata dal Dott. Carmelo Ferraro, Direttore generale dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

Pin It
Domenica 26 Settembre 2021

Ricerca nel sito

ASLA Social

Eventi ASLA

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

I nostri siti


Iscrizione notiziario

Login