12Apr2021

Firmato il protocollo per la dislessia nell'esame di avvocato

Lo scorso 12 aprile è stato sottoscritto un protocollo di intesa che consentirà ai candidati con DSA (disturbi specifici di apprendimento) di avvalersi - in sede d'esame - delle misure compensative e dispensative previste della legge n° 170 del 2010, misure che, a causa di lacune normative, al momento non sono previste nei concorsi pubblici nazionali e negli esami di abilitazione all'esercizio di professioni. Questo importante risultato è stato raggiunto grazie al lavoro congiunto di ASLA con la Corte d’Appello di Milano e l’Ordine degli Avvocati di Milano.
L’iniziativa è stata ispirata da Antonio Caterino, giovane avvocato dislessico, che supportato da ASLA, anche attraverso l'impegno dell'Avv. Barbara de Muro – coordinatrice di ASLAWomen, e dai vertici dello studio per il quale lavora (LCA), si è battuto e speso affinché si arrivasse a questo traguardo.

Il protocollo, reso noto nel corso dell'evento online, ha visto la partecipazione di:

  • Avv. Vinicio Nardo, Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Milano, 
  • Dott. Giuseppe Ondei, Presidente della Corte d'Appello di Milano, 
  • Avv. Anna Rossomando, Vice Presidente del Senato della Repubblica, 
  • Avv. Giovanni Lega, Presidente di ASLA, 
  • Avv. Barbara de Muro, Responsabile di ASLAWomen, 
  • Dott.ssa Antonella Trentin, Vice Presidente AID, 
  • Prof. Elio Borgonovi, portavoce degli Atenei Lombardi in tema di DSA, 
  • Avv. Antonio Caterino.

La sessione è stata moderata dal Dott. Carmelo Ferraro, Direttore generale dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

Pin It
Domenica 1 Agosto 2021

Ricerca nel sito

ASLA Social

Eventi ASLA

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

I nostri siti


Iscrizione notiziario

Login